Party Salviamo il mare dalla plastica

PER UN MARE SENZA PLASTICA

IL MUSEO DEGLI ANTICHI RIFIUTI SPIAGGIATI

progetto Archeoplastica

¤

Quelli che vedete sono solo una piccola parte di oltre 300 reperti archeoplastici.

Stiamo lavorando per caricare i reperti nel museo virtuale

Royal Blen Coppertone 1963

Royal Blend Coppertone

1963 Vecchissimo flacone di crema protettiva dei primissimi anni ’60 trovato sulle spiagge del ferrarese. Il testo del retro, per gran parte leg
Solderma

Sol derma

Questo reperto che il mare ci restituisce è un olio spray abbronzante SOL DERMA. Non sappiamo nulla di lui se non che costava 950 lire ed è un prodo
Topexan

Topexan

1980. In una pubblicità di quell’anno il flacone coincide e dovrebbe essere rimasto uguale nei primi anni ’80. Si tratta di un detergente
Soflan

Soflan

1970. In una pubblicità di quell’anno il flacone coincide ed è diverso da quello degli anni ’60. Il retro di questo flacone, come per mo
patatine-san-carlo

Patatine scadenza 1983

1983. Fuoriusciva leggermente dalla sabbia, la stessa che probabilmente lo ha protetto in questi quarant’anni. La data di scandenza non lascia d
Pez 1980

PEZ lo sparacaramelle

1980. Le caramelle PEZ sono state create oltre 90 anni fa. Oggi vengono prodotte in una fabbrica a Orange, nel Connecticut, attiva dai primi anni R
Felce Azzurra 1979

Felce Azzurra del 1979

1979. REPERTO IN 3D Pubblicità del 1979   Torna al Museo Virtuale dell’Archeoplastica Ti potrebbe interessare anche:
detersivo Dreft 1963

Detersivo DREFT

1963. Reperto trovato nella golena del fiume Po a Taglio di Po (Ro) da Riccardo Mancin. Flacone perfettamente integro che appare in una pubblicità d&
Talco Felce Azzurra 1961

Talco Felce Azzurra

1961. Come si legge su una vecchia pubblicità del ’61 il flacone era pensato per essere premuto vaporizzando il talco. In effetti la plastica

OLTRE 200 RIFIUTI DI PLASTICA SPIAGGIATI, VECCHI DI OLTRE CINQUANT'ANNI, RIPRODOTTI IN 3D

Attraverso la tecnica della fotogrammetria i reperti archeoplastici trovati in spiaggia negli ultimi tre anni durante le giornate di raccolta, verranno riprodotti in 3D.

  • Oltre 200 reperti degli anni ’80,’70 e ’60
  • Riprodotti in 3D
  • Con alcune informazioni per ogni reperto
Vai al Museo Virtuale

Il Museo Virtuale in 3D

Il BLOG di Archeoplastica

Come nasce Archeoplastica

Il progetto

sensibilizzare per cambiare

Archeoplastica è un progetto per sensibilizzare sul problema dell’inquinamento da plastica e promuovere un uso più consapevole e responsabile di questo materiale. Dal 2018 sono stati selezionati oltre 200 rifiuti di plastica, datati dai 30 ai 60 anni fa, per realizzare un museo virtuale e diverse mostre nelle scuole e in altri luoghi pubblici. La messa in mostra di reperti di plastica spiaggiata di oltre cinquant’anni fa è il pretesto per raccontare una storia senza fine, quella della plastica, immortale, che si accumula sempre di più nei nostri mari. Solo la conoscenza e la consapevolezza del problema potranno portare al cambiamento di ciascuno di noi nell’uso quotidiano della plastica.

IMG_6435

Il primo reperto

COM'E' NATA L'IDEA

L’idea è maturata quando ho trovato per la prima volta un rifiuto databile tra la fine anni ’60 e i primissimi anni ’70. Si trattava di una bomboletta spray Ambra Solare che riportava il costo in lire. UN RIFIUTO DI OLTRE CINQUANT’ANNI FA! Pubblicai la foto sul mio profilo facebook e da quel post scaturirono dai lettori tante riflessioni sul problema della plastica. In quel momento ho capito che questi rifiuti hanno un grande potere, quello di farci toccare con mano il problema e di renderci più consapevoli. Fino ad ora ho raccolto OLTRE 200 REPERTI databili tra gli anni ’60 e gli anni ’80.

VEDI GLI ALTRI REPERTI ARCHEOPLASTICI

Puoi inviarci un messaggio

CONTATTI

Scrivici

Il modo più rapido di contattarci è quello di inviare un messaggio su whatsapp al 373.5293970




    NOTE

    Questo sito e tutto il progetto è stato realizzato grazie al contributo di 240 sostenitori e dello sponsor BUGNION SpA

    Nota: l’intento di Archeoplastica non è demonizzare la plastica ma sensibilizzare la gente ad un uso più consapevole di questo materiale soprattutto della plastica monouso.